You are here
Home > Dai Soci > Marco Bondini > SYNEMA GLOBOSUM IN AZIONE

SYNEMA GLOBOSUM IN AZIONE

AFNI MARCHE – Anche quest’anno ho avuto la fortuna di assistere ad una scena di predazione. Mi sono sempre chiesto come facessero i Thomisidae a predare i grossi imenotteri senza finire vittime delle loro mandibole o dell’aculeo. La risposta era semplice: li attaccano alle spalle (almeno è ciò che è successo nel mio caso)

Stavo fotografando una farfalla quando con la coda dell’occhio ho visto un movimento sulla mia sinistra: era un Synema globosum che si stava dirigendo verso un’ape intenta a succhiare il nettare dei fiori.

In una frazione di secondo le è saltato sulla schiena.

1

 

L’ape ha cercato di divincolarsi, ma non è riuscita ad evitare di essere morsa.

2

Il veleno non ha avuto un effetto immediato: l’ape ha continuato a cercare di volare via per qualche decina di secondi
4

5

Con un ultimo sforzo disperato l’ape è riuscita a decollare, ma il ragno non ha mollato la presa, ancorandosi con il suo filo alla vegetazione

6

7

 

8

Quando la preda ha smesso di muoversi, il ragno ha cominciato a posizionarla con calma restando appeso

Dopo averla afferrata sul collo si è arrampicato sul suo filo e si è messo nella classica posizione

10

11

12

 

Tra l’inizio e la fine dell’azione sono trascorsi circa 2’15”.

 

 

 

Lascia un commento

Top