You are here
Home > Dai Soci > Francesco Tito Maria Anti > Fotografia e pittura

Fotografia e pittura

Fotografo da sempre, ma solo da circa un anno mi dedico alla fotografia naturalistica ed in particolare agli uccelli. La prima domanda che mi sono posto è stata: quale percorso dovrei seguire per migliorare? Consultandomi anche con i vari appassionati che incontravo nei capanni e nelle oasi si erano concretizzati nella mia mente tre livelli. Il primo era riuscire a fotografare gli uccelli in una loro posa classica con una buona tecnica (tipo manuale di riconoscimento per intenderci), il secondo fotografarli mentre compiono un’azione e terzo cercare di dare un’idea dell’ambiente in cui vivono e del loro comportamento.

Picchio Muratore
Picchio Muratore

Allego tre foto che secondo me potrebbero identificare i tre livelli, nella prima c’è un Picchio Muratore fermo su un albero, nella seconda un Martin Pescatore mentre esce dall’acqua col suo pesce in bocca e come terza ho scelto un Airone Cenerino in cerca di cibo su un paesaggio invernale.
Poi sono incappato nel sito di Asferico ed ho subito scelto di abbonarmi alla rivista per un motivo semplice: alcune delle le foto esposte rispondevano a criteri che non capivo e quindi volevo approfondire. Mi sembra che un elemento importante nella scelta delle foto da parte della rivista sia di gusto più pittorico che fotografico. Premetto che le foto mi piacciono e trovo interessante questa linea anche se non sono il tipo di foto che preferisco. Personalmente ritengo  però che la fotografia naturalistica debba comunque avere un legame con il mezzo utilizzato per produrle.

Martin Pescatore
Martin Pescatore

C’è poi un’altra cosa che varrebbe la pena di approfondire. E’ ormai consuetudine porre dei limiti alle elaborazioni post produzione, e io sono assolutamente d’accordo ma, con le tecniche attuali digitali, bisognerebbe cominciare a parlare anche di pre produzione, o forse no?

Airone Cenerino
Airone Cenerino

Forse sono uscito dal seminato, nel caso non me ne voglia la redazione e censuri questa nota, ma vorrei precisare che il mio non è un appunto fatto verso la rivista o verso chi scatta queste foto ma ho solo voluto dare voce ai miei pensieri per approfondire l’argomento.

Grazie a tutti.

Francesco

Lascia un commento

Top